AnnalisaAndreoni.it

Icona Facebook   Icona flusso RSS

Se la Scala manda alla Baggina Helmut Lachenmann

[L’Huffington Post, 23 maggio 2014]

Lunedì 19 maggio alla Scala è andato in scena l’ultimo dei concerti di Maurizio Pollini dedicati nella stagione alle sonate di Beethoven. Immaginate il teatro pieno, i palchi completi e le gallerie zeppe di gente che si sporgeva trepidando nell’attesa di ascoltare il tocco leggero del grande pianista. “Prima, però, bisogna sopportare la penitenza”, commentavano vicino a me. Già, perché, come negli appuntamenti precedenti, una parte del concerto era dedicata alla musica contemporanea.

Read more

Come si fanno le riforme in Italia: rileggere il “Saggio storico” di Vincenzo Cuoco

[L’Huffington Post, 12 maggio 2014]

Se la storia insegnasse qualcosa, il Saggio storico sulla rivoluzione di Napoli del 1799 di Vincenzo Cuoco è uno di quelli libri che la classe politica di questo Paese, quella che mira a fare le riforme – il giovane Matteo Renzi, per esempio – dovrebbe tenere sul comodino. Cuoco spiega perché le rivoluzioni, in Italia, falliscono e perché sia così difficile da noi portare a compimento un processo riformatore.

Si impara, leggendolo, che è un vecchio vizio della classe dirigente italica quello di voler trapiantare da noi modelli costituzionali importati dall’estero, e che quando si vogliono davvero fare le riforme bisogna partire dall’analisi concreta della realtà, e ad essa adattare gli ideali e le azioni, non viceversa.

Read more

«È finito il diluvio?» Trenta scrittori alla prova della rinascita nazionale

[L’Huffington Post, 30 marzo 2014]

“Mettiamo il viso fuori dall’acqua appena ora, e non sappiamo come ciò sia possibile, tiriamo fuori la mente dalle cose, e ci guardiamo intorno: e guardiamo in alto. Molti come noi guardano in alto: nessuno ha visto apparire l’arcobaleno. Quelli dell’Arca dicono che la colomba è tornata. Ma il cuore si è fatto così sospettoso che noi non crediamo più nemmeno ai nostri sapienti. E’ veramente finito il diluvio?” Così Giacomo Noventa, nei mesi immediatamente successivi alla fine della seconda guerra mondiale, descriveva lo stato d’animo degli italiani che si affacciavano alla vita democratica.

Read more

8 marzo 2014: a Milano le “Culture di genere” sono un Centro di Ricerca Interuniversitario

[L’Huffington Post, 7 marzo 2014]

Per l’otto marzo di quest’anno una buona notizia: è nato il Centro di Ricerca Interuniversitario ‘Culture di genere’, che riunisce sei Università milanesi: la Bicocca, la Bocconi, la IULM, il Politecnico, la Statale e la Vita-Salute San Raffaele. Lo scopo del Centro è di promuovere e sviluppare studi, ricerche e progetti operativi attinenti al tema delle culture di genere e “di contribuire alla crescita e alla diffusione del rispetto per la dignità e le competenze delle donne”, come si legge nella Convenzione istitutiva firmata dai sei Rettori. Il percorso che ha portato a questo risultato, costellato di numerose difficoltà burocratiche, è durato tre anni, ma finalmente il Centro è stato presentato al pubblico lunedì 3 marzo all’Università Bicocca, che ospita al momento la sede amministrativa, destinata a ruotare ogni tre anni tra le Università partner.

Read more